Guanti donna: il modello Greta

Il modello Greta di Guanti Simeone: come essere chic e sexy con gusto.

guanti in pelle stile fashionI nostri accessori, più che l’intero armadio, descrivono il nostro modo d’essere. Ogni donna è molte cose, ma ci sono delle occasioni in cui si vuole sfoderare i propri lati sexy e chic a un tempo. Un accessorio che può aiutare in tal senso è il modello Greta di Guanti Simeone. Si tratta di un paio di guanti donna in nappa foderata in puro cashmere, la cui parte alta è stata realizzata con pelle scamosciata e arricciata. Sono disponibili solo in pelle nera con la parte alta, in color olive o fucsia, arricchita con motivo maculato e la finitura con bordo nero in pelle. Posseggono la cucitura interna e la parte alta è realizzata in suede.

Questi guanti di pelle possiedono un certo gusto retrò. Non a caso prendono il nome di Greta, come Greta Garbo, attrice e sex symbol degli anni ’20 e 30′, che ha fatto del fascino e dello charme una sorta di marchio di fabbrica. Questi guanti sono adatti a donne dai trenta anni in su, che vestono, anche sporadicamente, in maniera sexy e raffinata.

Si possono abbinare a completi scuri o anche maculati, ma senza esagerare. Bene con i tailleur, ma anche con un abbigliamento casual come jeans e camicetta. Più complicato abbinare scarpe e borsa: l’idea migliore è che siano entrambe nere e di pelle, ma si può anche optare per la pelle in color verde oliva o rosa, secondo il colore della parte alta dei guanti scelti. Meglio indossarli se si hanno delle braccia esili e lunghe, perché questi guanti tendono ad attozzare gli arti. Sono adatti a molte situazioni, lavorative o private, tranne quelle spiccatamente informali, come feste in campagna o al mare. Sono guanti ideali per feste comandate e appuntamenti solenni di qualunque natura.

Guanti donna: il modello Diana

Diana è un modello di guanti per donna che tende ad adattarsi ai dettami della moda, ma con ironia.

La moda può essere anche ironica? In un mondo che tende alla tristezza, non guasta mai il senso di benessere e l’ironia che scaturisce da un bel vestito o da un bell’accessorio. E questo vale anche naturalmente per il modello Diana di Guanti Simeone.

guanti donna in pelleSi tratta di un paio di guanti donna in nappa foderata in puro cashmere: le caratteristiche che li contraddistinguono sono delle venature in rilievo sul dorso affiancate da impunture. È anche presente un’apertura laterale con rifinitura in pelle. Hanno la cucitura interna e sono disponibili nei colori nero, marrone, rosso, bordeaux, verde foresta e indaco.

Questi guanti donna sono perfetti per un’escursione e una gita in agriturismo, possono essere indossati per una “corsa” in moto o in automobile, una gita al mare in inverno e una festa informale con amici. È sconsigliato l’abbigliamento classico, meglio vestiti e accessori moda, anche in contrasto cromatico rispetto alla tinta scelta per i propri guanti. Stanno bene sia con le gonne che con i pantaloni, in particolare con i jeans. Niente tailleur però, meglio degli spezzati. Doveroso l’abbinamento con altri accessori in pelle e grandi orecchini.

Il nome di questi guanti donna viene da quello di una divinità romana, Diana, dea delle foreste e degli animali, dell’acqua e protettrice delle donne. Analogamente, questi guanti possono affermare attraverso l’immagine quanto per chi li indossa sia importante il potere femminile e della propria femminilità, inteso come coscienza della capacità di donare la vita, di essere astratta, manageriale, di essere padrona di se stessa quindi. Perché la moda è anche autoaffermazione dell’io, della propria interiorità. Ognuna di noi, in altre parole, cerca di adattare la propria esteriorità all’io interiore, quello che non si può vedere, ma che attraverso la moda diviene evidente.

Guanti donna, il modello Afrodite

Modello Afrodite, guanti donna che inneggiano alla bellezza e alla sensualità.

Di che colore sono l’amore e la passione? Per molti il colore dell’amore e della passione è il rosso, per alcuni anche il nero (come due dei colori della trilogia letteraria delle “50 sfumature”). Così, il modello Afrodite di Guanti Simeone è disponibile nelle tinte nero, rosso, rosso rubino e bordeaux. Si tratta di guanti donna in nappa foderati in puro cashmere.

guanti donna in pelle afroditeLe caratteristiche fondamentali di questi guanti da donna sono il nodo in pelle a contrasto, l’impuntura a mano in risalto sul dorso e lo spacco sotto la mano con il bordo in tinta. Le cuciture sono interne, ma niente paura: non danno fastidio, come si potrebbe immaginare. Si possono abbinare con un abbigliamento classico o casual, secondo se si vuole apparire più serie o autoironiche. Meglio comunque sfruttare la sensualità che questo paio di guanti porta con sé.

Afrodite, da cui prende il nome questo modello di guanti per donna, era nella mitologia greca la dea della bellezza e dell’amore. Bella quanto austera e vendicativa, la sua grande arma, oltre naturalmente ai poteri soprannaturali, era appunto il fascino. Con questi guanti forse non si riuscirà a essere belle come Afrodite – d’altra parte lei era una dea e noi comuni mortali – ma si può ritrovare facilmente il proprio fascino interiore e mostrarlo al mondo intero. E sentirsi quasi un po’ Kelly LeBrock in quel celebre film degli anni ’80, “La signora in rosso”: da provare infatti un look totally red, quasi a emulare l’attrice sex symbol, adatto a cocktail party, vernissage, prime a teatro, tappeti rossi e chi più ne ha più ne metta. Naturalmente sono consigliatissimi anche per una cena per due, tete-a-tete, con il proprio innamorato ma anche per un primo appuntamento galante in cui si vuole far colpo a tutti i costi. E magari anche per un’uscita con le amiche, che invidieranno, in senso buono, i vostri guanti e l’intero outfit.

Moda: in cosa consiste il mix and match

Il mix and match è una nuova tendenza della moda che suggerisce di mescolare tra loro stili e fantasie e ovvia a un problema fondamentale: mettere insieme pezzi differenti dal proprio armadio.

i-love-shopping-abitoBenvenuto mix and match! La soluzione a tutte le donne che si addentrano nel magico mondo della moda, ma non sanno fare gli abbinamenti, soprattutto i primi tempi. Ma in cosa consiste? Il mix and match è una tendenza in voga ormai dallo scorso autunno, ma non accenna a tramontare. Si tratta di mescolare stili e fantasie: in altre parole, si possono mettere insieme un vestito a pois, una giacca a righe e dei guanti maculati. Si tratta dello stesso modo di abbigliarsi cui ricorreva Isla Fisher nel film “I love shopping”, in cui metteva insieme guanti di seta bianca al gomito, un orribile abito da damigella in tulle multicolore e un bolero maculato in pelliccia sintetica. O ancora guanti in pelle arancione, abito bluette, cappa scozzese nei toni dell’arancio e del marrone, sciarpa verde.

Questo vale anche e soprattutto per i tessuti. Quanti volte ci siamo sentite a disagio con i guanti di lana e la borsa di pelle o viceversa? Il mix and match è basato proprio sulla creatività: non è più lo stilista a “imporre” degli outfit, ma è l’utente finale dell’industria dell’abbigliamento e degli accessori a decidere cosa è meglio per se stesso, con cosa si sente maggiormente a suo agio.

Non sappiamo ancora quanto questa tendenza durerà, ma si spera che duri per moltissimo tempo. Nei mesi e negli anni accumuliamo abiti e accessori che magari acquistiamo d’impulso perché ci attirano dalle vetrine dei negozi. Ma una volta tornate a casa, ci rendiamo conto che cozzano profondamente con tutto il resto del nostro armadio. Con il mix and match questa discrepanza non esiste più e anzi si fa tesoro delle diversità, perché in fondo la moda è anche un gioco.

Perciò, godiamocelo finché dura.

Guanti uomo, il modello Narciso

Prendiamo in esame il modello Narciso, un’offerta di moda nell’ambito dei guanti uomo.

I Guanti Simeone non son solo disponibili in modelli classici, ma l’azienda è anche attenta ai dettami della moda. Nasce così, tra i modelli di guanti uomo, il modello Narciso, un paio di guanti in nappa foderati in puro cashmere. Il modello è cucito a mano con tre venature in rilievo sul dorso e bordo a contrasto con fodera a vista, mentre lo spacco è sotto la mano con bordo in pelle. Questi guanti sono disponibili in nero e hanno un impatto chiaramente casual.

guanti uomo in pelle modello narcisoL’ideale sarebbe abbinarli a un giubbotto di pelle con zip ma anche a un piumino, jeans e camicie scozzesi, ma anche pantaloni di velluto a coste. Sono decisamente dei guanti informali, per cui è meglio sfoggiarli in situazioni poco solenni e poco formali. Fanno eccezione gli spettacoli pubblici, come i concerti o le piece teatrali, le presentazioni di libri, il cinema. La cultura ama queste divagazioni di tendenza, soprattutto quando i riferimenti culturali sono alti.

Il nome Narciso non è infatti attribuito a caso e simboleggia il bello della moda, come da un celebre mito greco. Secondo la mitologia ellenica, infatti, Narciso era un giovane che faceva innamorare tutti di lui, ma lui respingeva tutti, in particolare i pretendenti di sesso maschile. Solo uno, Aminia, non riusciva a desistere dal suo proposito, così Narciso gli donò una spada affinché si uccidesse per amore: Aminia lo fece, invocando la vendetta degli dei. Eros, che in quanto amore si sentì respinto a sua volta, accolse la richiesta e spinse Narciso a innamorarsi di se stesso mentre si rimirava in una limpida fonte. Così al vanesio non restò che uccidersi a sua volta, con la stessa spada che aveva donato ad Aminia, e dal suo sangue in terra nacque il bellissimo fiore. Raccontiamo questo mito per far comprendere che la moda, come l’amore è condivisione: da soli, per quanto ci possiamo piacere, non serve a nulla.

Guanti da donna, il modello Sofia

Conosciamo i guanti donna: ecco i guanti Sofia, un grande classico di Guanti Simeone.

I guanti da donna in pelle Sofia sono un grande classico di Guanti Simeone. Un bel nome da donna, molto evocativo per l’Italia intera, perché corrisponde allo stesso di un’attrice, Sofia Loren, che ha reso grande e internazionale il cinema (e la cultura italiana a esso connessa). I guanti Sofia sono belli e raffinati, proprio come la grande attrice, sono versatili e, come lei, sanno adattarsi a tutti i ruoli che vengono rivestiti, per quello che riguarda i guanti almeno, nella quotidianità.

guanti in pelle da donna stile classico (3 bottoni)Si tratta di un paio di quanti da donna realizzati con pelli di alta qualità e tinte appositamente scelte. I colori in cui i guanti Sofia possono essere disponibili sono: nero, cioccolata, blu scuro, blu, rosso, bordeaux, verde smeraldo, fucsia, grigio topo, talpa, cammello, ametista e indaco. Questi guanti sono lavorati a mano attraverso tecniche artigianali che Guanti Simeone si tramanda di generazione in generazione, fin dal 1927, anno di costituzione dell’azienda. Si tratta di guanti in nappa foderati in puro cashmere.

Anche se si tratta di guanti donna molto classici, non è detto che non si possa giocare con la moda: sia con colori scuri che in tinte più accese, questi guanti si prestano ad abbinamenti di vario genere. Sono adattissimi ad accessori di pelle, come scarpe e borse, completi classici, ma anche più moderni come abiti colorati, anche a contrasto rispetto alla tinta scelta per i guanti. Bisogna sempre ricordare che la moda è un gioco e bisogna divertirsi per trovare quello con cui ci si sente meglio e a proprio agio. La moda va seguita ma sempre ricordando di personalizzare il proprio look: è solo così che ci si distingue dalla massa, che si riesce a mostrare al mondo la propria personalità e creatività. Perché la moda è meglio di un’opera d’arte: come “Il diavolo veste Prada” insegna, noi ci viviamo nei nostri vestiti.

Guanti da sposa: sì o no?

I guanti da sposa rappresentano un grande dilemma: ecco qualche consiglio su come orientarsi.

È quasi arrivato il grande giorno, quello che sarà ricordato come il più bello della vostra vita: i dettagli sono pronti, l’abito c’è, le scarpe pure… ma i guanti? Tra i tipi di guanti da donna esistenti non si può fare a meno di considerare anche i guanti da sposa. Molte li trovano scomodi: immaginiamo di essere al momento topico della cerimonia, il nostro futuro marito ci sta per infilare la fede al dito ma noi non riusciamo a sfilarci i guanti. Ma naturalmente non si è in un episodio di Mr Bean e niente di quello che capiterà sarà così catastrofico. E allora quindi: guanti da sposa sì o no? E se sì, come sceglierli?

guanti-sposaIntanto, la risposta è guanti da sposa sì, con dei se e dei ma. Se ci si sposa in estate, e si vive in un luogo (e in un periodo dell’anno) in cui la giornata si prevede calda e torrida, forse è meglio lasciar stare i guanti. In tutti gli altri casi, via libera a questi accessori, che vanno scelti preferibilmente nel colore e nel tessuto del vestito. Inoltre, l’emozione potrebbe giocare brutti scherzi e invece si dovrà prestare grande attenzione a che i guanti non si sporchino nel corso di quella giornata, in particolare se sono stati scelti in un colore chiaro.

Bisogna anche ricordare che guanti corti fanno la sposa sbarazzina, guanti lunghi invece la rendono maggiormente elegante. Tuttavia, i guanti lunghi sono sconsigliati a chi ha le braccia grosse, di costituzione, per un po’ di ciccia in più o perché – beata lei – ha la muscolatura più sviluppata a seguito di costante esercizio fisico. In questi ultimi casi è quindi di gran lunga meglio optare per i guanti corti. Se non si hanno problemi di nessun genere, basta farsi guidare dal gusto personale, ricordando che appunto i guanti sono fondamentali nel giorno del matrimonio: la sposa, in fondo, deve essere la più bella.

Guanti uomo, il modello Luciano

Guanti Simeone da uomo, un grande classico è il modello Luciano, sobrio, raffinato e adatto a ogni situazione.

Spesso si finisce per considerare i guanti un accessorio da donna. Così molti maschietti non fanno attenzione a quello che potrebbe essere l’accessorio distintivo della loro cifra stilistica. I guanti per uomo finiscono quindi per essere la cenerentola della moda. Ma non sempre. Stavolta analizziamo i guanti Luciano, uno dei modelli di Guanti Simeone.

Si tratta di un modello di guanti disponibile in differenti colori, ossia nero, cammello, vinaccia, testa di moro, verde scuro, tinte virili nel senso classico del termine, che stanno bene con ogni outfit e in qualunque tempo. Il modello Luciano è infatti un modello di guanti che non va archiviato con il passare della moda: come per tutti i grandi classici, si può utilizzare nel tempo, senza che venga avvertita l’ingiuria degli anni.

Questo anche in forza della qualità degli elementi che lo costituiscono. Il modello Luciano di Guanti Simeone è realizzato in nappa e foderato in puro cashmere. Come si potrà notare vedendolo dal vivo, è cucito a mano con tre venature in rilievo sul dorso o lo spacco al di sotto del polso. Sono in fondo i dettagli che rendono speciale un accessorio e che denotano l’accuratezza con cui è stato realizzato.

Questi guanti possono essere indossati con outfit classici o casual. In pratica stanno bene sotto completi e cappotti di taglio classico, ma anche moderni e trendy, in tessuti tradizionalmente considerati “poveri” come il denim o il jeans. Si possono abbinare benissimo con scarpe e cinture in pelle, in pelle scamosciata o vernice, tanto sono versatili. Da provare indifferentemente a indossarli sul luogo di lavoro o a un cocktail party. Il figurone è assicurato: tutto ciò che è classico, nel mondo della moda fa questo effetto. Perché le tendenze sono in parte destinate a scomparire, mentre ciò che è bello resta per sempre tale.

Guanti, come abbinarli

Con cosa si abbinano i guanti? Qualche consiglio per le donne sull’orlo di una crisi di nervi in cerca dell’outfit possibile.

Molte donne desistono dall’indossare guanti perché non saprebbero a cosa abbinarli. Eppure, seguendo pochi semplici passi, la scelta dell’outfit non è lingua arcaica, bensì qualcosa con cui si può avere facilmente dimestichezza. Basta solo avere pazienza, provando e riprovanborsa e guanti fashion simeonedo, in fondo la moda può essere un passatempo utile a comprendere come apparire al meglio in qualsiasi situazione della vita (soprattutto nella routine quotidiana).

In teoria, i guanti dovrebbero essere abbinati alle scarpe e alla borsa. Tuttavia, una grande attenzione per il colore negli ultimi anni, unita a una tendenza iniziata con Sex & the City nei confronti delle griffe di lusso, porta a pensare che in realtà scarpe, guanti, cinture e borse non debbano essere perfettamente abbinabili tra loro. Certo, se si ha fortuna, si troveranno questi accessori nel medesimo materiale e nel medesimo colore, ma non sempre accade. Inoltre, in particolare le scarpe, non sono sempre fatte di pelle, così come i guanti e allora ci si deve basare esclusivamente sull’armonia del colore, che non deve essere necessariamente uniforme, ma vario. A titolo esemplificativo: dei guanti grigio perla in lana possono stare bene con delle scarpe scamosciate bluette e una borsa in pelle color petrolio o arancio.

Lasciamo libera la fantasia, purché i colori non facciano a cazzotti tra loro, Bud Spencer & Terence Hill style. Sicuramente nero e sfumature di grigio senza commistioni con altre tinte sono un grande classico, il cosiddetto passe par tout. Con il bianco bisogna fare attenzione: se si è su uno yacht o in piazzetta a Capri può anche andare bene, ma in nessun caso va utilizzato nei mesi tra il 1° settembre e il 31 maggio, a meno che non si abbia meno di 18 anni.

Guanti donna: il modello Noemi

Modello Noemi di Guanti Simeone, un modello versatile, adatto a tutti i look pur conservando una grande eleganza.

I guanti da donna Noemi creati da Simeone Guanti (anche noto come SIM: Sim Italian Gloves) posseggono delle caratteristiche ben precise. Si tratta di un paio di guanti per donna in nappa foderata di puro cashmere, disponibili solo ed esclusivamente in colore nero, ma presentano inserti laterali, finiture, impunture e bottoni a contrasto. Lo stile è chiaramente casual, ma in realtà i guanti Noemi si adattano a tutti i look, sia eleganti che disimpegnati.

I guanti di pelle rappresentano un vero e proprio investimento per la propria immagine: sono molto comodi per guidare e quindi isolare il volante a qualunque temperatura dalle mani, ma sono anche belli da guardare, con i loro colori a contrasto, che ne fanno un accessorio assolutamente chic. Si possono indossare per andare al lavoro, e soddisfano tutte le esigenze che il proprio mestiere comporta, come pranzi o cene di lavoro, feste aziendali e così via, ma si sposano bene anche con look meno formali, come un incontro con i propri amici o con la persona amata, delle ricorrenze famigliari, delle situazioni pubbliche, degli spettacoli, teatrali o musicali in particolare.

La pelle ha anche un altro pregio, quello di aderire perfettamente alle mani. I guanti Noemi sono disponibili in diverse taglie così da adattarsi perfettamente alle mani, valorizzandole: le mani femminili sono già piccine e belle di per sé, per cui i guanti Noemi sono quasi un gioiello che si aggiunge a rendere il tutto ancor più bello.

L’ideale sarebbe indossarli abbinati a stivaletti Camper, anch’essi con impunture e bottoni a contrasto, in modo da fare pendance. Sicuramente, gli altri accessori dovranno essere in pelle nera, come scarpe e borsa e l’eventuale cintura. Dati i colori presenti per i guanti Noemi, si abbinano ad abiti o a completi in arancio, verde, viola, giallo o marrone. Assolutamente da non indossare con il rosa, il blu ciano o il magenta. Accettabile il bluette, il petrolio o il blu elettrico.