Borse in pelle: il bello dell’artigianato

L’artigianato della pelle sta trovando ultimamente nuovo vigore e interesse: ecco il magico mondo delle borse in pelle.

OLYMPUS DIGITAL CAMERATutta la moda deve essere standardizzata? Va bene che le tendenze siano individuate da professionisti ed esperti che hanno la cultura e lo spessore necessario per farlo, ma questo non significa che necessariamente bisogna rivolgersi sempre e comunque a grandi marchi. È il caso ad esempio dell’artigianato di qualità, quello che paradossalmente realizza e propone al pubblico oggetti di lusso, ma a un prezzo ragionevole e in molti casi economico.

Questo è anche e soprattutto l’artigianato della pelle, che consente di scegliere tra tantissimi modelli differenti di borse in pelle, lasciandoci optare per quello che fa più al caso nostro. Certo, raramente troveremo griffe che basano su questo la propria produzione, ma c’è sempre una piccola minoranza, in particolare piccoli produttori italiani, che sempre più spesso si stanno orientando verso questa tendenza.

Scegliere una borsa in pelle realizzata artigianalmente è sempre una cosa facile. Basta farsi guidare dal proprio istinto, dai propri gusti e dal fatto che magari vogliamo abbinare una data borsa a quel paio di guanti o di scarpe. L’artigianato ha il pregio di resistere al tempo e alle mode, di durare nel tempo proprio perché si avvale di un’alta qualità e di un’attenzione che invece nell’industria dell’abbigliamento e degli accessori non sempre è possibile agli stessi livelli (pensiamo ai tantissimi spacci delle griffe che offrono materiale con piccoli difettucci che comunque non impediscono di apprezzare il prodotto).

Pensiamo infine al più grande pregio di un a borsa in pelle realizzata artigianalmente: poche persone potrebbero averla simile o addirittura uguale alla nostra. La borsa potrà quindi divenire un tratto distintivo della nostra personalità e noi (e gli altri) potremmo goderne quotidianamente. Per cui: viva le borse artigianali in pelle (e chi le sceglie)!

Borse: quali materiali scegliere?

Come avviene la scelta di una borsa, o meglio, come dovrebbe avvenire? È solo una questione di estetica o c’è dell’altro?

borsa berry e guanti in tintaBorsa in pelle o borsa in stoffa? Come si fa a scegliere la borsa adatta a ogni occasione? Innanzi tutto, bisogna dire che non esiste una borsa adatta a tutto, ogni donna non può avere una sola borsa per andare al lavoro, uscire la sera (e già per quest’ultima causa ce ne vorrebbero tante e differenti), andare al mare, fare una gita fuori porta. Il segreto è nella scelta del materiale: a ogni occasione corrisponde qualcosa di diverso.

Giusto a titolo esemplificativo: una borsa in pelle può essere bellissima, ma è meglio non utilizzarla in situazioni informali o durante occasioni in cui potrebbe rovinarsi, come un concerto scatenato o addirittura in spiaggia, dove è meglio optare per borse in tessuto, anche non proprio nuove, fatte in casa con un vecchio paio di jeans magari, o con un foulard, secondo un’antica arte giapponese.

La borsa in pelle è invece un must in tutte le altre occasioni, dalle serate di gala alle cene romantiche, alle uscite con le amiche, al cinema o in locali notturni, i pranzi con la famiglia e chi più ne ha più ne metta. Una borsa di pelle ha una vita lunga, soprattutto se viene tenuta in maniera corretta. Di questi tempi non presenta neppure necessità di seguire un particolare tipo di abbinamento: scarpe troppo differenti e colorate fanno sì che il connubio borsa-scarpe non sia più inscindibile come in passato, tuttavia se ben abbinati questi accessori risultano sempre un grandioso colpo d’occhio.

In estate si può comunque deviare verso materiali di tutti i tipi: per un cocktail andrebbe bene anche una borsa in PVC trasparente (sempre che in borsa non teniamo assorbenti o altro che non costituisce argomento di conversazione), mentre per il mare sono perfette le borse in paglia e in rafia.