Guanti e foulard, come abbinarli

I guanti e i foulard o le sciarpe possono essere abbinabili tra loro? Ecco qualche consiglio.

Gli abbinamenti non sono mai facili, soprattutto quando si parla di accessori come guanti e foulard.

borsa con guanti in tinta forest greenTra gli accessori che sarebbe bello abbinare tra loro ci sono naturalmente soprattutto i guanti e i foulard o le sciarpe. Non sempre è possibile utilizzare questi oggetti nello stesso materiale. A volte si dispone di guanti in pelle o in nappa e un foulard in seta o in acrilico. Questo non significa però che queste cose non possano stare bene insieme.

Tutto ok quando i guanti e le sciarpe sono in lana: bisogna stare attenti solo al colore del proprio abbinamento, ricordando che per esempio verde e blu stanno bene insieme, rosa e viola anche, ma che il nero e il grigio sono dei passe par tout. Le fantasie possono anche essere mescolate, attraverso il mix and match, ma è davvero glamour presentarsi a un incontro magari con guanti e sciarpa scozzesi o a pois. Generalmente lana e pelle non cozzano tra loro, così come non cozzano guanti in pelle e sciarpa in seta, anche grezza e non lavorata. Se i guanti sono in pizzo o in seta, la sciarpa o il foulard è meglio sceglierli in tessuto leggero, ma è preferibile non siano di cotone.

Infine, per quanto riguarda la scelta della lunghezza dei guanti, questa dipende grosso modo anche dal resto dell’abbigliamento che si è scelto. Se si è optato per un outfit chic e raffinato, vanno bene anche guanti lunghi o al gomito, mentre se si è scelto un outfit casual i guanti corti sono una sorta di obbligo. I guanti corti, inoltre, stanno un po’ bene con tutto, purché realizzati con materiali di qualità, made in Italy e profondamente belli. La qualità e la lavorazione sono sempre dei forti indicatori del bello, per cui farsi guidare da queste caratteristiche non può essere mai un errore.

Accessori in pelle, come proteggerli

Borse e cinture, ma anche scarpe in pelle sono degli accessori molto delicati: ecco qualche consiglio per proteggerli.

OLYMPUS DIGITAL CAMERALa pelle va protetta, curata e tenuta bene. Questo vale in particolare per le borse, ma anche per cinture, scarpe e per i guanti: se vogliamo che la pelle si mantenga bene nel tempo non dobbiamo tralasciare nulla, mai lasciare niente al caso. Ecco una sorta di vademecum per la conservazione della pelle per quanto riguarda gli accessori.

1. Non usare mai in spiaggia. La sabbia è nemica della pelle e la deteriora: per questa ragione borse e scarpe in pelle devono essere lasciate necessariamente a casa. Suvvia, ci sono ben altre occasioni in cui potrete sfoggiarle.

2. Quando borse e scarpe in pelle vengono conservate per periodi più o meno lunghi in armadi o guardaroba, devono essere messe in forma con dei giornali. Per quanto riguarda le borse, il discorso vale sia per quelle che hanno una forma morbida, sia per le borse rigide: i giornali vanno accartocciati ma non troppo per fare volume e conservare così le fattezze originarie. Per le scarpe: i giornali vanno accartocciati in modo molto più serrato e infilati ben bene nelle punte delle scarpe, soprattutto durante i cambi di stagione.

3. Borse, scarpe e cinture vanno nutrite con la crema, trasparente o dello stesso colore della pelle, quando si effettua il cambio di stagione. Bisogna ricordarsi però di non mettere subito tutto nell’armadio, perché la crema ha bisogno di asciugarsi, perché altrimenti sporcherebbe tutto quello con cui potrebbe venire a contatto.

4. Niente sapone o detergenti vari per lavare la pelle: per pulire macchiette bastano anche le salviette che si usano per pulire il sederino ai neonati, mentre di norma, per una pulizia più profonda, si può optare per il latte detergente, passato con dell’ovatta o con quei dischetti che solitamente utilizziamo per struccarci la sera.

Borse: quali materiali scegliere?

Come avviene la scelta di una borsa, o meglio, come dovrebbe avvenire? È solo una questione di estetica o c’è dell’altro?

borsa berry e guanti in tintaBorsa in pelle o borsa in stoffa? Come si fa a scegliere la borsa adatta a ogni occasione? Innanzi tutto, bisogna dire che non esiste una borsa adatta a tutto, ogni donna non può avere una sola borsa per andare al lavoro, uscire la sera (e già per quest’ultima causa ce ne vorrebbero tante e differenti), andare al mare, fare una gita fuori porta. Il segreto è nella scelta del materiale: a ogni occasione corrisponde qualcosa di diverso.

Giusto a titolo esemplificativo: una borsa in pelle può essere bellissima, ma è meglio non utilizzarla in situazioni informali o durante occasioni in cui potrebbe rovinarsi, come un concerto scatenato o addirittura in spiaggia, dove è meglio optare per borse in tessuto, anche non proprio nuove, fatte in casa con un vecchio paio di jeans magari, o con un foulard, secondo un’antica arte giapponese.

La borsa in pelle è invece un must in tutte le altre occasioni, dalle serate di gala alle cene romantiche, alle uscite con le amiche, al cinema o in locali notturni, i pranzi con la famiglia e chi più ne ha più ne metta. Una borsa di pelle ha una vita lunga, soprattutto se viene tenuta in maniera corretta. Di questi tempi non presenta neppure necessità di seguire un particolare tipo di abbinamento: scarpe troppo differenti e colorate fanno sì che il connubio borsa-scarpe non sia più inscindibile come in passato, tuttavia se ben abbinati questi accessori risultano sempre un grandioso colpo d’occhio.

In estate si può comunque deviare verso materiali di tutti i tipi: per un cocktail andrebbe bene anche una borsa in PVC trasparente (sempre che in borsa non teniamo assorbenti o altro che non costituisce argomento di conversazione), mentre per il mare sono perfette le borse in paglia e in rafia.

Guanti e borse: le tendenze autunno 2013-inverno 2014

Milano Fashion Week ha lanciato le tendenze per la prossima stagione autunno-inverno: ecco quali sono quelle relative a guanti e borse.

Quali saranno le nuove tendenze autunno-inverno in termini di guanti e borse? Ce lo dice la Milano Fashion Week che si è tenuta di recente.

b251 indaco color + gloves 2474 magenta color

Intanto, prendiamo in esame Anteprima, che ha lanciato un outfit che prevede guanti in pelle a tre quarti e gonna longuette o miniabito: in altre parole, si vuole tendere a un gusto retrò che mescola stili e tendenze che sono stati in evidenza in differenti epoche.

Tra le epoche prese in esame dalle ultime tendenze della moda, sicuramente ci sono gli anni ’60 e ’70: via ai disegni optical, magari accentuati da contrasti bianco-nero di guanti, borse, e scarpe. Questa caratteristica si è potuta notare durante il defilè di Ports in particolare. Ma anche la moda da strada non è stata da meno, sfoderando look in total black, con guanti neri, evidenziati da dettagli come borse in tinte tenui che ricordano la primavera, forse a rischiarare i cieli neri che si attendono quando fa freddo. Gli accessori come guanti e borse, inoltre, strizzano l’occhio al design: ed è così che nascono bauletti dalle forme particolari e insolite, anche queste spesso in bianco o in nero.

Un discorso a parte meritano gli outfit proposti da Prada e Fendi: il primo ha ripensato il look promuovendo un’evoluzione cromatica del mix and match. Qui la borsa non corrisponde al colore delle scarpe o dei guanti, anzi, tutto è pensato in maniera da essere di sicuro impatto, con tinte forti e accese, verde-verde, rosso-rosso, giallo giallo. Per quanto riguarda Fendi, anche qui i colori accesi la fanno da padrone, ma in un modo assolutamente differente: tutto deve essere abbinato, e quindi un outfit in cui prevale il fucsia non deve ammettere altri colori, e questo vale anche e soprattutto per guanti e borse.